Unico e inimitabile, il primo presepe al mondo spegne 790 candeline a Betlemme

Presepe_Greccio_790

E per aprire al meglio i festeggiamenti per un traguardo così importante, sbarca nel luogo simbolo della Cristianità: sabato 21 la rappresentazione storica sarà messa in scena niente meno che a Betlemme. La Pro Loco di Greccio e i figuranti del presepe saranno accolti dal sindaco Vera Boboun, che lo scorso anno partecipò alla santa rappresentazione nel borgo in provincia di Rieti.

L’evento si svolgerà nella Piazza della Mangiatoia, proprio di fronte alla Chiesa della Natività. “Si tratta di un traguardo fortemente voluto dalla nostra Pro Loco – spiega il presidente Federico Giovannelli -dopo i successi che abbiamo riscosso a Madrid e a Santiago de Compostela. Betlemme rappresenta per la cristianità tutta il luogo che ha dato i natali a Nostro Signore e in qualche modo porteremo nella città Palestinese anche la figura di San Francesco, che nel suo viaggio in Terra Santa non riuscì ad arrivare sino a Betlemme”. Già, perché nel lontano 1223 fu proprio San Francesco, dopo un viaggio in Palestina, a ricostruire insieme al nobile signore di Greccio Giovanni Velita le scene della Natività di Betlemme con persone e animali del tempo: fu così realizzata la rievocazione della nascita di Gesù, ovvero il primo presepe della storia, che nei secoli successivi è stato replicato in tutte le case del mondo.

Il Presepe di Greccio che sbarca a Betlemme, insomma, rappresenta la chiusura di un cerchio perché da sempre questi due luoghi sono legati da un filo indelebile: se in Palestina si operò il mistero della divina incarnazione di Gesù, in provincia di Rieti ebbe inizio, in forma del tutto nuova, la sua mistica rievocazione.

Fonte: Pro Loco di Greccio – Luogo del primo Presepe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.